Vai al contenuto della pagina

COVID-19: Aggiornamento dei servizi informativi per la popolazione immigrata nella Regione Sardegna

La Regione Sardegna fornisce formazioni puntuali e aggiornate sul COVID- 19 e richiama i cittadini alla collaborazione per frenare la diffusione del COVID-19.
Consulta le FAQ - Nuovo Coronavirus COVID-19

Comportamenti da adottare:
In caso di dubbi sui sintomi chiama il tuo medico di famiglia o il pediatra.
Per informazioni contatta il numero verde dell'ATS 800311377 (tutti i giorni dalle 8 alle 20).
Per le emergenze chiama il 118 NON RECARTI AL PRONTO SOCCORSO.
Per informazioni generali contatta la Protezione civile regionale al numero 800 894 530 (tutti i giorni dalle 8 alle 20) o scrivi a urp.emergenza@regione.sardegna.it

Per gli aggiornamenti si consiglia di visualizzare la pagina dedicata sul sito della Regione Sardegna
Nuovo Coronavirus - Cosa c'è da sapere

Help line per le vittime di tratta
Cerchi aiuto – Figlie della Carità Sardegna

Il Coronavirus per chi non conosce bene l'italiano
Consulta il sito dedicato

Raccomandazioni del Ministero della Salute
Che cos'è il nuovo coronavirus

Registrazione passeggeri in arrivo in Sardegna
Con l'Ordinanza del Presidente n. 5 del 5 marzo 2021 sono state introdotte le disposizioni per chi intende arrivare in Sardegna. Da lunedì 8 marzo tutti i passeggeri, adulti e minori, in arrivo in Sardegna su linee aeree o marittime sono tenuti a registrarsi prima dell'imbarco utilizzando l’apposito modulo online o tramite la App Sardegna Sicura disponibile negli store per i sistemi iOS e Android.

Sarà necessario inoltre rispettare una delle condizioni previste all'art. 4 dell'Ordinanza:
- dichiarare di aver effettuato il vaccino;
- dichiarare di aver effettuato il tampone (molecolare o antigenico) con esito negativo non oltre le 48 ore prima della partenza;

In base all'Ordinanza n. 9 del 17 marzo 2021, l’ingresso in Sardegna per recarsi presso le abitazioni diverse da quella principale (c.d. seconde case) è consentito solo in presenza di comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e/o di indifferibilità documentata ovvero per motivi di salute e, comunque, secondo le prescrizioni dell’Ordinanza regionale n. 5/2021.

I vettori e gli armatori, prima dell'imbarco dei passeggeri acquisiscono e verificano, oltre alla ricevuta dell’avvenuta registrazione dei passeggeri, la documentazione attestante il possesso dei requisiti previsti dal DPCM 2 marzo 2021 per gli spostamenti dalle Regioni di provenienza; vietano l'imbarco nel caso in cui la documentazione non sia completa o i passeggeri non siano in possesso dei requisiti.

È possibile inoltre:
- effettuare il tampone rapido antigenico all'arrivo, presso le aree dedicate nei porti e aeroporti, o il tampone molecolare entro le 48 dall'arrivo, presso una struttura autorizzata (pubblica o privata accreditata).
In caso di tampone antigenico all’arrivo occorre sottoporsi nuovamente a tampone rapido antigenico, presso una struttura di propria fiducia, al quinto giorno successivo a quello di sottoposizione al primo;

- sottoporsi all'obbligo di isolamento fiduciario per 10 giorni, con onere di darne comunicazione al proprio medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta ovvero, per i non residenti, all'Azienda sanitaria territorialmente competete tramite il numero verde 800311377.

Sardegna Zona Arancione
Da lunedì 3 maggio 2021 la Sardegna è in "zona arancione". Lo ha previsto l'ordinanza del Ministro della Salute del 30 aprile 2021.

Consulta le FAQ del Governo sulle misure previste nella classificazione a zone.

Non è consentito lo spostamento verso le altre regioni se non per motivi di lavoro, di salute o necessità. Occorre essere sempre in grado di dimostrare che il motivo dello spostamento rientri tra quelli consentiti mediante autodichiarazione.

Per maggiori informazioni inviare una mail alla casella: urp.emergenza@regione.sardegna.it o contattare il numero verde: 800 180 977.



  • CONDIVIDI SU: